Blog-Moleskine.png

Forse, l'unica cosa bella come fare un viaggio....

è raccontare un viaggio....

logo grande 2000.png

Samba, anima brasiliana

Aggiornato il: 17 set 2020


Il "samba de roda" tradotto "samba in cerchio" é cosí chiamato perché musicisti, ballerini si riuniscono fino a formare una circonferenza al cui interno si esibiscono i sambadores (i danzatori) e le sambadeiras (le danzatrici).

Sia la "batucada", letteralmente la "battuta", riferendosi al ritmo delle percussioni, che la danza, sembra affondino le proprie radici in Africa, piú precisamente in Angola, dove era considerato un vero e proprio rituale di seduzione femminile. La danza é anche definita "umbigada" da "umbigo" in italiano "ombellico" per una particolare mossa utilizzata dai ballerini nell'alternarsi con quelli che accompagnano il ritmo battendo le mani in circolo. La "batucada" nasce nelle "senzalas" (i dormitoi degli schiavi africani) con l'utilizzo di due semplici pezzi di legno, ancora oggi utilizzati come strumento nei samba piú tradizionali.

Il Reconcavo baiano, regione nell'entroterra dello stato di Bahia, fu il primo e maggior polo di produzione di zucchero grezzo della colonia portoghese, motivo per il quale ricevette un'enorme quantitá di schiavi africani, mano d'opera preziosissima nelle poantagioni di canna, i quali portarono con se il proprio bagaglio culturale, che inevitabilmente contribui alla formazione del nascituro Brasile.

Si "batucava" la sera nelle senzalas per dimenticare le brutture della durissima giornata di lavoro nelle piantagioni, ma anche per comunicare in maniera disssimulata senza che i padroni potessero intercettare lo scambio di messaggi.

I ritmi africani, incontrando gli strumenti musicali portoghesi, il "cavaquinho" (ukulelé) e il "pandeiro" (tamburello) e influenzati da generi musicali europei (la polca in particolare), dettero origine, tra le numerose varianti regionali di musica popolare brasiliana, al "samba de roda", eletta dall'Unesco patrimonio culturale immateriale dell'umanitá.

Il samba de roda inizió a diffondersi diventando con il "candomblé" (religione di matrice anch'essa africana) e la "capoeira" (lotta dissimulata in danza) il baluardo della resistenza culturale afrobrasiliana. Si organizzavano i samba de roda, clandestinamente (samba, candomble e capoeira erano proibiti per legge), nei "terreiros de camdombe" (luoghi di culto religioso) e nei "quintal" (cortile restrostanti le case) in occasione di rituali religiosi e festeggiamenti.

Con il trasferimento della capitale della colonia da Salvador a Rio de Janeiro e la conseguente grave crisi economica di Bahia, molte "tias" zie baiane e "maes de santo", guide spirutuali del candomble, si trasferirono nella nuova capitale dove continuarono a praticare nelle loro case e "terreiros de candomble" il samba come momento sociale e culturale. Nei terreiro delle "tias" baiane nacquero le prime scuole di samba carioca, che dettero vita al carnevale di Rio, la piú importanbte festa popolare del mondo. Ancora oggi tutte le scuole di samba dedicano alle "baiane" un importante settore durante le sfilate nel famoso sambodromo.



6 visualizzazioni0 commenti

Newsletter

abbonati e rimani sempre aggiornato sulle novità Cultour

CULTOUR OPERADORA DE VIAGENS

TURÍSTICAS EIRELI 

info@cultour.itTel: (+55) 71 3335 1062

Rua João Gomes, 88 - Sala 8
Sobrado da Praça Rio Vermelho | CEP 41950-640
Salvador - Bahia - Brasil - CNPJ 07.459.128/0001-67

Estimated shipping time - 30dd

©2020 di CULTOUR BRASILE creato da THINK TANK WEB