top of page
Image by Marcus Dall Col
Moleskine Blog
logo grande 2000.png

Bossa Nova: ritmo e cultura brasiliani

Aggiornamento: 26 feb


La Bossa Nova è un genere musicale nato in Brasile alla fine degli anni '50, che trae origine dal samba, in particolare nella forma detta samba canção e, in genere, dalla tradizione musicale brasiliana. È ispirato culturalmente dalla "rive gauche" francese, dalle atmosfere minimaliste di certa musica europea e statunitense dell'epoca, ma soprattutto, dalla atmosfera di rinascita economica e nazionalista del Brasile di Juscelino Kubitschek.

Considerata – come si è detto – una nuova maniera di eseguire il samba, la Bossa Nova viene inizialmente criticata a causa dell'influenza culturale nordamericana, percepita, negli sviluppi armonici, molto vicina al Cool jazz. I testi delle canzoni trattano temi leggeri e disimpegnati e raccontano la vita carioca a Rio de Janeiro. I primi vagiti delle nuove sonorità si avvertiranno con Antônio Carlos Jobim e la sua Sinfonia de Rio de Janeiro, del 1955.



I padri e co-inventori della Bossa Nova sono comunemente considerati il compositore e musicista Antônio Carlos Jobim, il poeta Vinícius de Moraes e il cantante e chitarrista João Gilberto. I precedenti però si trovano in Dorival Caymmi e nel tipo di samba-cançao da lui elaborato e, più indietro ancora nel tempo, in alcune composizioni originali di Ernesto Nazareth.


Una samba minimalista

La Bossa Nova è un samba suonato in modo generalmente minimalista, spesso soffuso, senza particolare enfasi vocale e senza vibrato, su ritmo medio o lento in alcune composizioni (difficilmente supera gli 80 battiti per minuto), ma con un incedere incalzante dovuto al caratteristico stile chitarristico attribuito, principalmente, a João Gilberto e alla figura ritmica suonata con la mano sinistra dal batterista sul bordo del rullante.

La ricchezza della Bossa Nova consisteva anche nelle differenziazioni interne. Accanto alla linea sobrìa di João Gilberto e delle 'cool-vocalist' come Nara Leão e Astrud Gilberto, o la più tradizionale Claudette Soares, figurava una linea della diversità e dell’improvvisazione (Johnny Alf, Leny Andrade, Simonal). Peraltro l’appartamento di Nara, nel Palácio Champs-Élysées, era diventato il quartier generale della Bossa Nova, ma non quella di Jobim o João Gilberto, che raramente si recavano in quel luogo (anche Vinícius ci sarebbe andato per la prima volta solo nel 1963), bensì la bossa del gruppo degli amici di Ronaldo.



La "batida", così fu soprannominato lo stile tipico di João Gilberto e dei suoi seguaci, è un modo particolare di usare la mano destra sulle corde della chitarra: senza arpeggio, ma alternando il pollice sui bassi al contemporaneo pizzicare le corde delle altre dita (al modo già usato dai brasiliani come Dorival Caymmi), spesso con il tapping della mano sinistra. La particolarità è però di natura soprattutto ritmico-armonica. Infatti l'accompagnamento è costruito a partire da una linea continua semitonale di bassi discendenti, e ciò dà la sensazione che il ritmo della chitarra sembra essere sempre in "recupero" sul tempo, che diventerà in seguito una delle caratteristiche precipue del genere.


La musica della protesta

La Bossa Nova coincide con la nascita della musica di protesta degli anni sessanta, anni di fermento in cui si sono palesati gli eccessi politici del Brasile che portarono al colpo di Stato del 1964. I primi compositori, sicuramente critici delle peculiarità melense dei testi della Bossa precedente ed influenzati dalla situazione socio-economico-politica del Brasile, utilizzarono questa musica per esprimere idee e attraverso essa veicolarle, per far prendere coscienza alla cospicua massa della popolazione brasiliana, incolta e straziata dai gravi problemi economici.


Organizzare un viaggio a Rio de Janeiro


Se desideri scoprire questa regione meravigliosa con un viaggio personalizzato e studiato appositamente per te, non devi fare altro che consultare i nostri itinerari che contengono una tappa alla scoperta di Rio e compilare i form di richiesta viaggio,


ITINERARI DI VIAGGIO


Rio, Salvador e Pantanal

Un viaggio per entrare in contatto con la cultura brasiliana e la sua bellezza naturalistica - a partire da 1.800 €

Rio e le capitali storiche dell'oro

Rio, Paraty e il Saco di Mamangua

Se invece vuoi entrare subito nel vivo della tua programmazione puoi prenotare una videochiamata GRATUITA di una ora attraverso la quale il fondatore di Cultour.it, dopo aver ascoltato le tue esigenze, curerà personalmente il tuo itinerario o ti assegnerà un Travel Designer che ti aiuterà a progettare il tuo viaggio perfetto in Brasile!




686 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Opmerkingen


bottom of page