Bahia slow travel

Cultura, natura e spiagge incontaminate

  • Posizionamento: grandi classici
  • Profilo dei viaggiatori: coppia – famiglia con bambini / adolescenti – amici – solo
  • Attività: barca, kayak e rafting, pesca, snorkeling, immersioni, multiattività, escursioni e trekking, bici, birdwatching, osservazione della flora, yoga, meditazione, natura, relax al mare, siti culturali, artigianato, gastronomia, popolazione locale
  • mesi dell’anno durante i quali si puo fare questo viaggio : tutti
  • Ambiente: savana, montagna, isola, mare, città, foresta e giungla

Percorsi:

BENVENUTI A SALVADOR, LA «ROMA NEGRA»
Salvador e Rio Vermelho, il quartiere dove i baiani si incontrano nelle piazzette delle “Baianas do Acaraje”, signore vestite con abiti tipici che preparano l’acaraje, simbolo della culinaria afro-brasiliana. La “culla” del Brasile, l’antica capitale della colonia portoghese dove il sincretismo culturale e religioso permeano ancora la cultura del maggior numero di afro-brasiliani del Brasile. La parte storica della città è divisa in Cidade Alta e Cidade Baixa. Il Pelourinho, il più importante complesso architettonico coloniale delle Americhe patrimonio Unesco e la Cidade Baixa con la chiesa simbolo della religiosità baiana, la Igreja do Bonfim, e il più antico mercato del Brasile, la Feira de Sao Joaquim.

I nostri consigli su come vivere la “Roma negra”. Il martedì sera al Pelourinho si vive la Terça da Benção (martedì della benedizione), festa in cui sacro e profano s’incontrano. Partecipazione storica messa nella prima chiesa del Brasile ad essere stata costruita per gli schiavi, che sorprende nell’aggregare il rito cattolico ad elementi culturali della tradizione africana. Dopo la messa, passeggiata tra i vicoli del Pelourinho animate da bande di percussionisti.

LENÇOIS ED IL PARCO NAZIONALE DELLA CHAPADA DIAMANTINA
Lençóis, città coloniale patrimonio UNESCO e Chapada (link http://www.chapadadiamantina.com.br/)

IGATÚ LA CITTÀ DI PIETRA
Igatu, antica città in cui si concentravano gran parte dei “garimpos” (giacimenti di oro), caratteristica per l’architettura delle sue case, costruite interamente in pietra.

ILHA DE BOIPEBA E LA PENISOLA DI TINHARE
Itaparica, porto di Valença, imbarco per Boipeba. L’isola fa parte dell’Arcipelago di Tinhare a Sud di Salvador. Tutto sull’isola è rimasto incontaminato ed autentico. Dalle sue spiagge selvagge, agli ecosistemi della Mata Atlantica e delle mangrovie ed infine alla ospitale e genuina popolazione di pescatori nativi, camminare lungo le incantevoli spiagge selvagge dell’isola, conoscere le piscine naturali di Morere e di Castelhanos e fare snorkeling tra le barriere coralline, visita del villaggio di pescatori Cova da Onça dove si può pranzare in uno dei ristorantini tipici che offrono pesce freschissimo.

CACHOEIRA MONUMENTO NAZIONALE
Cachoeira, città coloniale localizzata nella regione interna del Reconcavo Baiano eletta Monumento Nazionale per il suo patrimonio monumentale ed architettonico. Il tour della città catapulta il visitatore nel periodo della colonia in cui Cachoeira era una ricca città dove risiedevano le potenti famiglie dei “Signori della canna da zucchero”. La grande quantità di schiavi importata dall’Africa come mano d’opera nelle piantagioni e nelle case padronali, dettero uno forte impronta alla cultura della regione, che preserva ancora oggi antiche tradizioni afro-brasiliane, soprattutto nella musica, nella religione e nella culinaria.

RICHIEDI PREVENTIVO SCRIVI UNA RECENSIONE